Al momento stai visualizzando L’epidemia di emaciazione emotiva: riconquistare la nostra umanità

L’epidemia di emaciazione emotiva: riconquistare la nostra umanità

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Blog

Suzanne Pilch, ICF Certified Coach

Nel nostro mondo moderno e industrializzato, abbiamo accesso a più risorse, informazioni e tecnologia che in qualsiasi altro momento della storia.

Tuttavia, nonostante tutti questi progressi, sembriamo soffrire di un’epidemia di emaciazione emotiva. Siamo impoveriti ed emozionalmente intorpiditi, lottando per trovare pace e contentezza tra la costante frenesia e le distrazioni della nostra vita.

Il ritmo della nostra vita è diventato frenetico, lasciandoci poco tempo per gustare le cose più belle della vita. Le nostre esperienze di sesso, cibo, esercizio fisico, conversazione, apprendimento e lavoro hanno perso la loro qualità mentre ci affrettiamo da una cosa all’altra, mai completamente presenti al momento.

Di conseguenza, ci ritroviamo a fuggire dalle nostre emozioni, timorosi di fermarci e affrontare i sentimenti non digeriti che ci guidano. L’ansia, la preoccupazione e la costante frenesia diventano le nostre modalità predefinite, lasciandoci stressati e esausti sulla ruota del non aver mai fatto abbastanza. Ma c’è un modo per uscire da questo ciclo. Possiamo riconquistare la nostra umanità e riscoprire il profondo comfort di abitare pienamente e senza distrazioni i nostri corpi. Possiamo imparare a sentire ed esprimere tutte le nostre emozioni, anche quelle scomode, e trovare la pace e la contentezza che si trovano sotto di esse.

John Bradshaw, un terapista rinomato, ha coniato il termine ‘human doing’ (un “fare umano”, invece di ‘essere umano’) per descrivere il nostro bisogno costante di raggiungere e realizzare, di essere occupati e produttivi in ​​tutti i momenti. Ma possiamo scegliere di trasformarci di nuovo in esseri umani, completamente presenti al momento e connessi alle nostre emozioni e al nostro io interiore.

Per fare questo, dobbiamo imparare a rallentare e creare spazio per noi stessi. Dobbiamo imparare a stare fermi e sentire tutte le nostre emozioni, anche quelle scomode. Dobbiamo imparare a elaborare queste emozioni, piuttosto che fuggirne, in modo che possano essere completamente digerite e rilasciate.

Questo processo può essere difficile e scomodo all’inizio, poiché affrontiamo emozioni che potremmo aver evitato per anni.

Ma mentre impariamo a sentire e esprimere in sicurezza queste emozioni, inizieremo a sperimentare una nuova sensazione di pace e contentezza che ci sfugge da tanto tempo.

In conclusione, l’epidemia di emaciazione emotiva è un problema reale e urgente nel nostro mondo moderno.

Ma possiamo scegliere di riconquistare la nostra umanità e riscoprire la bellezza e la ricchezza della vita imparando a rallentare, a sentire le nostre emozioni e ad abitare pienamente i nostri corpi

#CPTSD #TraumaRecovery #HealingJourney #ToxicShame #SelfCompassion #MentalHealthAwareness #MentalHealthRecovery #MindBodyHealing #InnerChildWork #SelfCare #TherapyWorks #SelfEmpowerment #PositiveChanges #MentalWellness #TraumaTherapy #SelfDiscovery #Resilience #MentalHealthMatters #YouAreNotAlone #EmotionalHealing #BreakTheCycle #GrowThroughWhatYouGoThrough #HealingIsPossible #EffectiveCommunication #Relationships #ConflictResolution #Empathy #ActiveListening #PositiveCommunication #SelfAwareness #EmotionalIntelligence #RespectfulCommunication #ConstructiveFeedback